logo Share InternationalLetture
  linea orizzontale
img Articoli del Maestro

2019

linea orizzontale

Il Maestro è uno dei membri anziani della Gerarchia Spirituale dei Maestri di Saggezza e il suo nome è ben conosciuto nei circoli esoterici. Per diverse ragioni, la sua identità non è ancora svelata. Benjamin Creme, un portavoce principale circa l’Emergenza di Maitreya, aveva un contatto telepatico costante con questo Maestro che a partire dal 1982 gli dettava gli articoli mensilmente.


linea orizzontale

Sin dalla nascita della rivista Share International, il Maestro di Benjamin Creme ha fornito degli articoli da pubblicare non solo al momento della loro stesura ma anche in futuro, quando ritenuti opportuni in relazione alle circostanze mondiali. In effetti, molti di questi articoli sembrano ancor più rilevanti ora di quanto lo erano inizialmente.


linea orizzontale

La gente non resterà delusa

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme

Ogni giorno che passa, sempre più persone stanno prendendo coscienza che qualcosa di nuovo, del tutto insolito, sta accadendo sia a loro che al mondo.

La persone percepiscono che gli eventi in corso riplasmeranno il futuro, conducendoli non si sa dove: un’aspettativa che allo stesso tempo spaventa e stimola.

La gente avverte con crescente fiducia che l'umanità non è spacciata; anzi, contro ogni pronostico e ignara del perché, ha superato la prova del fuoco che minacciava la sua esistenza.

Le persone avvertono pure una forza accrescersi in loro, capace di effettuare cambiamenti nella loro vita, per meglio gestire il proprio destino.

Svanisce così per sempre l’epoca nella quale i dirigenti governavano contro la volontà dei popoli, soggiogandoli con le loro moleste dottrine.

I giorni degli autocrati sono contati: uno dopo l’altro stanno abbandonando l’arena del loro inglorioso regno. I tempi nuovi poggiano sul popolo, e dalle loro fila scaturiranno i nuovi portavoce.

Aspettando, dietro le quinte, si erge il Cristo.

Con garbata indulgenza e con sforzo incessante, Egli plasma le condizioni essenziali per comparire fra gli uomini. Tutto è ormai pronto, rimangono solo gli ultimi ritocchi.

Presto, il mondo saprà che l’Istruttore è qui, che il Figlio dell'Uomo è tornato, che il Rappresentante dell'Altissimo si è posto personalmente ancora una volta al servizio dell'umanità.

Il Suo appello, riecheggiante ovunque nel mondo, trarrà il meglio da tutti coloro che percepiscono in cuor loro lo stesso desiderio di giustizia, di libertà e di amore. Con forza sempre più incalzante, si eleverà da ogni nazione la richiesta d’attuazione di questi valori fondamentali.

Così sarà. E così Egli focalizzerà la volontà di una miriade di anime, e diventerà il portavoce di ogni loro aspirazione.

La sua, non sarà l'unica voce che gli uomini ascolteranno.

In tutto il mondo, in ogni paese, i gruppi attendono l'opportunità di esprimersi. Dovutamente preparati e istruiti, si tengono pronti a servire appena saranno chiamati.

Essi conoscono le necessità del momento e le risposte ai problemi che affliggono oggi l'umanità. Difficoltà che verranno risolte una dopo l’altra e inizierà un nuovo capitolo nell'evoluzione della razza.

Tra non molto, questi Saggi si faranno avanti, a disposizione del mondo. Il loro altruismo avvincerà i popoli e la loro accortezza conquisterà la fiducia di tutti.

Siate dunque rasserenati da tutto ciò, sappiate che stanno per giungere tempi nuovi e migliori. Rincuoratevi e sappiate che nulla può fermare lo slancio del cambiamento che ora pervade il mondo.

In passato, la gente subiva gli eventi rassegnandosi passivamente al proprio destino. Oggi, una nuova consapevolezza pervade sia le menti che i cuori della gente, ravvivandone l’innato bisogno di giustizia e libertà. E non resterà delusa.
  (SI, aprile 1990)

Da Share International, dicembre 2019

linea orizzontale inizio pagina

La nuova semplicità

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme

Arriverà un tempo, in un futuro non troppo lontano, in cui gli uomini sapranno con certezza di essere degli dei. Questa divinità si manifesterà come Fratellanza e nella realizzazione di una cultura, in cui l'umanità svilupperà le facoltà e la forza donate da Dio.

Ispirati dal Cristo e dai Maestri, gli uomini si ritroveranno beneficiari di nuove conoscenze, così da ampliare la propria concezione sul senso della vita.

Inevitabilmente ne fluirà la creazione di nuove forme, nuovi approcci alla vita, metodi di lavoro e di produzione, motivazioni e obiettivi rinnovati, quali nuovi marcatori delle conquiste umane. Un approccio originale alla vita che condurrà a relazioni e prassi rinnovate.

Dapprima i progressi saranno lenti ma, gradualmente, cambiamenti di vasta portata trasformeranno il mondo. Ogni nazione apporterà le sue specifiche caratteristiche alla nuova armonia mondiale.
Soprattutto, un nuovo spirito di buona volontà motiverà le azioni degli uomini e condurrà alla creazione di una vera pace .

Così sarà. Diverrà dunque realtà "il Desiderio di tutte le Nazioni"; i figli degli uomini percepiranno se stessi quali Figli di Dio.

Molti oggi attendono l’ esternazione di un grande Maestro, un Avatar, una Guida, che li conduca in sicurezza attraverso il labirinto delle attuali difficoltà e pericoli, che li guidi alla 'Terra Promessa', la terra 'stillante latte e miele', del bengodi, dell’ abbondanza.

Una tale visione del Maestro non è del tutto falsa, ma riflette una prospettiva di profondo materialismo. Certamente vi sarà abbondanza che apporterà nuovo vigore all’umanità a tutti i livelli. Questa 'nuova vita' è il dono spirituale del Cosmo, focalizzato attraverso il Cristo e presentato a tutti gli uomini.

Ma una terra di abbondanza sarebbe accessibile a tutti già oggi; non occorre aspettare l'Avatar per riparare ai torti attuali.

Non serve un Salvatore, quando l'uomo può salvarsi da sé. "Prendete i bisogni dei vostri fratelli quale misura per le vostre azioni, e risolvete i problemi del mondo." Così parlò il Cristo, delineando i semplici passi verso la giustizia e la prosperità per tutti.

Molti attendono l'Avatar per sanare i propri mali personali, dimenticando che la cura risiede nelle loro mani. "Nessun uomo è un'isola", né può pretendere di esserlo: quando le esigenze di tutti saranno soddisfatte l'individuo prospererà.

La prosperità è uno stato dove l’essere può affermare "non manco di nulla", in cui non vi sono né grandi ricchi né molto poveri.

Gli uomini rimangono ben lontani da questo stato benedetto, fintantoché il lusso e la fame camminano di pari passo. Il Cristo presenterà all'umanità una nuova semplicità, che permetterà la condivisione fraterna fra tutti.

La cooperazione sarà la nota chiave di questa vita semplice, e la condivisione delle risorse sarà all'ordine del giorno. Si esprimerà in tal modo la divinità dell'uomo e il Piano progredirà fra gli uomini. Per l’umanità inizia ora una grande avventura, che li condurrà alle vette più elevate. In tutta la sua semplicità, la nuova vita sarà conosciuta e vissuta, ricca, piena di significato.

Dalle “Acque della vita dell'Acquario”, fluirà quella completezza spirituale a cui tutti anelano in cuor loro.

Ne scaturirà un singolare approccio ai dilemmi di potere e denaro, di privilegi e prestigio. La fermezza nel servire sostituirà la sete di profitto; il desiderio di giustizia soppianterà l'avidità distruttiva.

Ognuno ha un ruolo da svolgere nella creazione di questa fiorente libertà.E’ essenziale che tutti quanti avvertano le sfide attuali, aderiscano svolgendo bene il proprio ruolo.
  (SI, maggio 1987)

Da Share International, novembre 2019

linea orizzontale inizio pagina

Che luce sia

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme

Ogni secolo avvicina l'uomo al suo obiettivo: la dimostrazione, in tutta la sua perfezione, della Luce di Dio. In questo modo l'uomo diviene ciò che è potenzialmente – un Dio vivente. Ogni incarnazione segna un passo ulteriore nell’ascesa alla vetta.

 

Con ognuna di queste esperienze l'uomo apporta ai suoi veicoli un briciolo di luce, il che muta sottilmente la vibrazione dei suoi corpi. Quando tutti i suoi corpi vibrano alla frequenza della luce, la missione è completata, il viaggio è terminato.

Dal punto di vista dell'uomo, il viaggio è finito; dal punto di vista dei Predecessori, coloro che l’hanno già completato, il viaggio è appena iniziato.

Così ogni uomo e donna compie la metamorfosi dall'uomo a Dio. Dalla crisalide della materia, con tutti i suoi limiti, emerge il Maestro liberato, irradiante la Luce di Dio. Questa Luce persiste In tutta la vastità dell'universo, esprimendosi in ogni dimensione e su ogni piano, condizionata unicamente dalle forme in cui si manifesta.

Queste forme danno accesso alla Luce a coloro la cui consapevolezza dimora nel mondo della materia; essenzialmente però la Luce è priva di forma, senza bisogno di alcuna struttura per sostenere il suo Essere.

Nel profondo di ognuno di noi abita una tale luce, in attesa dell'opportunità di risplendere. In ognuno, brilla il potenziale di tutto il Cosmo. In ognuno risiede pure la volontà di liberare quella luce, e manifestare così la natura di Dio. Questa luce e questa volontà sono proprie dell'anima e saranno attivate quale risultato dell'allineamento dell'anima.

Cercate, dunque, l'allineamento con l'anima e date espressione al proposito di Dio. Cercate dentro di voi, scoprite la fonte di ogni conoscenza e dell’amore. Rivelate al mondo la Luce dell'anima e unitevi alla schiera dei servitori del mondo.

Il mondo è pronto per più luce. I popoli di tutto il mondo sono assetati di nuove conoscenze, su se stessi, su Dio. Proprio per questa prontezza, i Maestri hanno preparato Se Stessi, onde inaugurare una nuova era di Luce.

Potenzialità illimitate di progresso saranno offerte all'umanità: l'uomo si stupirà delle scoperte che consentiranno la padronanza delle forze naturali; rimarrà stupito dalle meraviglie e dalle bellezze a lui così rivelate; egli riconoscerà con certezza la realtà di Dio, la relazione tra l’uomo e questa divinità, ed entrerà volutamente in cooperazione con il Piano Divino.

Ecco, quanto si prospetta all'umanità, alle soglie dell'Era dell’Acquario. Un’Era in cui il Piano Divino prospererà nuovamente, affinché l’uomo possa infine accettare consapevolmente il proprio destino.

Molti oggi ne dubitano, di fronte a un mondo di scissioni e tensioni. I problemi sembrano troppo complessi, le divisioni troppo estreme.

Ma è proprio nel momento di massima necessità, che giunge il Maestro, Portatore di nuova Luce. Egli è ora tra voi, aspettando fiducioso l'invito a servire. Diffondete la Luce che Egli apporta e permeate ogni cosa di santità.

Abbracciate i Suoi Insegnamenti e portate soccorso a tutti i bisognosi. Manifestate la Sua Luce e create di nuovo questo mondo.
  (SI, dicembre 1983)

Da Share International, ottobre 2019

linea orizzontale inizio pagina

Passo dopo passo

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme

Di tanto in tanto, noi, i vostri fratelli maggiori, tentiamo di coinvolgere l'umanità nella comprensione del processo evolutivo, in cui tutti sono immersi, consapevolmente o meno. A questo scopo, in modo completo o parziale, infondiamo ai discepoli quegli Insegnamenti che reputiamo essere di valore, in quella fase specifica, onde ampliare le facoltà degli uomini affinché familiarizzino con le conoscenze volte a rischiarare il loro cammino.

D'ora in poi, benché questo metodo di insegnamento continuerà, Maitreya ed il suo Gruppo saranno impegnati in modo sempre più diretto con il grande pubblico. In questo modo l'umanità riuscirà a vedere e comprendere in modo più completo e immediato il legame tangibile fra gli Insegnamenti, più o meno esoterici, relativi al processo evolutivo, e le circostanze esistenziali.

Grazie a ciò verrà stabilita una comprensione più profonda del significato e dello scopo della vita, nonché delle grandi Leggi che la governano: ci si può pertanto aspettare un grande passo avanti da parte dell'umanità nel suo insieme.

Privilegio

Per i discepoli e gli iniziati, l'insegnamento proseguirà come di consueto, ossia durante le ore di sonno, per poi essere convogliato e pubblicato da alcuni stretti discepoli.

Ma vi é un privilegio: per il fatto che i Maestri lavoreranno apertamente, gli Insegnamenti giungeranno sempre più direttamente da loro. Ciò, chiaramente, accelererà il processo di apprendimento, sostenendo i discepoli nel cammino verso un livello significativo. Per di più, la presenza dei Maestri contribuirà a colmare l'abisso attualmente esistente fra i discepoli e la gente "comune". Praticamente tutti, ad un livello o un altro, saranno coinvolti nel processo di crescente consapevolezza e rivelazione sulla magnificenza della vita. Così sarà. Questo metodo innovativo e considerevole finora non è che un semplice progetto fra i vari metodi d'istruzione da noi usati, ma esso si trasformerà virtuosamente in un mezzo pratico da cui tutti trarranno giovamento e progresso.

Il procedere

Maitreya mostrerà agli uomini in che misura ogni passo compiuto nel ricostruire il loro mondo e nello stabilire giuste relazioni, equivalga ad un passo verso la perfezione, quanto il passo interiore del discepolo debba concordare con il passo esteriore dell'uomo non ancora implicato nel processo d'iniziazione, quanto il tutto sia un insieme interconnesso. Passo dopo passo, le persone compiono il loro percorso al proprio ritmo, dall'ignoranza alla conoscenza, dall'ingiustizia alla giustizia, dalla schiavitù alla libertà.

Un tale tentativo, comporta periodi in cui il progresso apparirà lento e inverosimile, ma l'uomo progredirà dal profilo della fiducia e della speranza ed apprenderà il metodo del "passo dopo passo". La sua innata divinità, attualmente dispersasi nel materialismo e nella commercializzazione, sboccerà in modo nuovo tramite gli insegnamenti di Maitreya e del Suo gruppo. L'uomo giungerà a percepire se stesso quale fonte creativa di tutti i suoi bisogni.
  (SI, ottobre 2007)

Da Share International, settembre 2019

linea orizzontale inizio pagina

Il percorso dell'Ascesa

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme, 4 febbraio 2014

In ogni uomo e in ogni donna dimora un Dio, ad uno stadio potenziale, ma eterno. Ognuno avanza nel succedersi delle esperienze di ciò che chiamiamo vita, ognuno è impegnato nel proprio viaggio, che verso la fine si rivela essere un cammino verso l'unità con quel Dio, rendendosi conto della propria divinità, e che l’ Anima è il nostro Sé superiore.

Finora, la nostra cognizione riguardo all'Anima giungeva dai testi religiosi. Questi lasciavano presagire l'Anima come una cosa discosta dall'individuo, un bene da riconoscere e adorare da lontano. Nel suo progredire, l'uomo realizza che l'Anima è in se stesso, una componente più elevata e pura di se stesso, ma pur sempre se stesso. Ed è così che l'uomo si evolve, approfondendo la consapevolezza della sua vera natura e del suo proposito.

Oggi, migliaia di persone sono consapevoli del viaggio evolutivo che stanno compiendo; per essi la vita rappresenta un approfondimento di significato, e aspirano a conoscenza ed esperienze sempre più elevate.

Di conseguenza, col tempo, si rivolgono alla meditazione, e grazie a questa pratica si appropriano di conoscenze più vaste. Passo dopo passo, sanno per certo che essi sono Anime, che l'Anima non è una sorta di concetto distante bensì una parte fondamentale dell'essere.

Gradualmente, l'andatura nella loro vita si trasforma, con un consolidamento sempre più profondo di significato e di proposito. Si avanza così verso la perfezione, ancorandosi sempre più alla divinità e alla saggezza dell'Anima.

Stiamo parlando di un viaggio che ognuno adempie a modo suo, chi con rapidità ed entusiasmo, chi più comodamente con minor persuasione. Ciononostante, alla fine tutti attraversano i vari passaggi comprovanti i progressi raggiunti.

Oggi,in risposta all'appello dell'Anima, milioni di persone intraprendono questo cammino, e vi accedono pur non essendo consapevoli della sua esistenza. Essi percepiscono le necessità attuali e cercano di parteciparvi attivamente, svolgendo così la propria parte.

In modo consapevole o meno, essi rispondono all'appello di Maitreya attraverso la propria anima, e si rendono partecipi, onde rigenerare questo mondo, con ardore e coraggio. Presto scopriranno che i loro sforzi non sono stati vani.
  (SI, marzo 2014)

L' Avvento del nuovo

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme, 8 febbraio 2015

Il periodo che ci accingiamo ad attraversare, per molti si rivelerà intrigante, per la rapidità, nonché per la frequenza dei cambiamenti, politici, economici e sociali che si realizzeranno.

La maggioranza reagirà con ansia e perplessità. Intrigata o allarmata per la portata di questi cambiamenti, molta gente vedrà in essi i segni di una società che si sta trasformando, mentre altri temeranno con risentimento la nuova manifestazione. Persone ovunque agiranno cautamente, incerti su quale direzione prendere.

Questo atteggiamento non durerà molto. La gente si accorgerà che il mondo in cui vive sta davvero cambiando verso il meglio, con importanti sfide rispetto ai propri valori e credenze.

La gente inizierà dunque a edificare un mondo rinnovato sui cocci del passato, ed a manifestare la propria crescente abilità nel fronteggiare le sfide del proprio tempo.
  (SI, marzo 2015)

Da Share International, luglio-agosto 2019

linea orizzontale inizio pagina

Affrontare il cambiamento

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme

Quando Maitreya si presenterà al mondo, inizierà per gli uomini un intenso esame di coscienza e di riflessione: si può ben desumere che per molti sarà un periodo doloroso o perfino traumatico.

Milioni di persone, tuttora aggrappate a modi e concetti del passato, timorose di un futuro sconosciuto quanto incerto, sentiranno la necessità di fare il punto della situazione a venire.

La necessità d’un cambiamento, radicale e essenziale, coinvolgerà presto le menti di un numero crescente di statisti e politici, ansiosi di includere la propria voce, la propria impronta nel tempo.

Nonostante l’ampia portata, si comprenderà che i cambiamenti devono tuttavia procedere ad un ritmo conforme alla capacità di adattamento degli uomini. Non gioverebbe a nessuno e a nulla, tentare di accelerare la trasformazione forzandone il ritmo.

Sarà con un passo accurato dopo l’altro, radicalmente ma con coerenza, che si costruiranno le nuove fondamenta: solo su tali rocce si può assicurare la stabilità futura della società.

Quando Maitreya preannuncerà i Suoi progetti e le Sue aspettative per il ripristino del mondo, la Sua energia di Amore – la Spada di Divisione – accentuerà ancor più le scissioni tuttora presenti. La gente si schiererà, a favore o contro i nuovi principi che Egli presenterà per il miglioramento sostanziale del tutto. Così sarà.

Una fase di discordia e di malcontento precederà dunque l’accettazione del nuovo.

Poco a poco, tuttavia, anche il meno ottimista riconoscerà la necessità di un mondo rinnovato, mettendosi anch'egli di buona lena.

E questo sarà l’inizio di un’epoca mai sperimentata sulla Terra.

In ogni luogo e su ogni livello i cambiamenti prenderanno il loro logico corso, consolidando nella legge, nel principio e nella forma le aspirazioni di ognuno. La gente riprenderà così in mano il proprio destino, scongiurando per sempre ogni abisso.

Non tutti, ovviamente, apprezzeranno con ugual piacere il futuro. In ogni campo abbondano gli irriducibili: guadagnarsi la loro fiducia richiederà grande persuasione e benevolenza.

Con il tempo, anche chi si oppone, rinuncerà alla propria intransigenza, congiungendosi a tutti coloro che cooperano per il bene comune.

Una vita più semplice e migliore attende gli edificatori del tempo nuovo. E’ questa l’ora della Verità, l’ora della scelta.

Quando l’umanità riconoscerà questo fatto, si raggrupperà attorno a Maitreya, accogliendo prontamente la Sua guida e la Sua assistenza, lieta di poter essere utile e di confermare pienamente la propria adesione ai Suoi progetti.
  (SI, maggio 1997)

La legittimità della Legge

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme, 8 marzo 2015

Gli uomini vivono in un mondo in trasformazione e questo va accettato come norma. Per alcuni, tali mutamenti potranno apparire minacciosi e indesiderati; da altri, in particolare fra i giovani, saranno accolti a braccia aperte.

Potete essere certi che, a prescindere da ogni valutazione personale, essi tendono al meglio in quanto rispecchiano le esigenze attuali, e pertanto inevitabili e adeguati.

Gli uomini devono rendersi conto che essi stessi stanno creando le condizioni che determinano l'impatto di tali cambiamenti nella loro vita.

Non appena questo pragmatismo inizierà a portare i suoi frutti, la transizione nel tempo nuovo diverrà più fluida.

Il nostro suggerimento agli uomini è il seguente: evitate di incolpare qualche forza invisibile, ma concretizzate la vostra parte attiva nel produrre i cambiamenti del nostro tempo.

Siate certi che da queste trasformazioni, scaturirà una gioia estatica.
  (SI, aprile 2015)

Da Share International, giugno 2019

linea orizzontale inizio pagina

Risveglio alla responsabilità

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme

In tempi passati, i cambiamenti avvenivano lentamente; per lunghi secoli, nella propria struttura e attività, la società è rimasta relativamente statica. Inoltre, vaste aree del mondo non si conoscevano fra loro; le relazioni, anche tra località attigue, erano sporadiche e in gran parte coinvolgevano solo i commercianti e i soldati.

Oggi tutto ciò è cambiato. La comunicazione prospera quasi ovunque nel mondo, portando gli eventi quotidiani all'attenzione di tutti. Pressoché ovunque, non si possono più misconoscere gli avvenimenti repentini e spesso crudeli che turbano l’occhio e la percezione di miliardi di individui ogni giorno.

Di fatto, il mondo si è come ridotto alle dimensioni d’un villaggio e, come nel villaggio, le azioni di uno influenzano la vita e gli interessi di tutti.

Non esiste ormai più una nazione che possa tenersi in disparte, declinando la responsabilità dei propri misfatti. Il potere da solo non conferisce più questo privilegio.

Sempre più, le nazioni si stanno risvegliando alla loro reciproca interdipendenza e corresponsabilità, fenomeno questo di buon auspicio per il mondo intero.

Posti sotto pressione dal popolo, i governi recepiscono finalmente l’esigenza di salvaguardare l'ambiente da cui dipende ogni vita futura.

Senza una visione lungimirante e rispettosa dell’ambiente, il futuro per l'umanità sarebbe davvero tetro.

Gradualmente, i decisori si rendono conto che il tempo non sta dalla parte di chi depreda e contamina il pianeta, che le risorse non sono illimitate, e che la natura reagisce allo sfruttamento e al degrado..

Vi è una crescente consapevolezza che l'azione attenta e concertata, su scala globale, può ovviare alle molteplici violazioni dell'ordine naturale, prodotte dall’uomo per ignoranza e avidità.

Il primo passo è stato fatto, ma ci vorranno molti anni di assiduo impegno per arrestare l’insidia dovuta all’inquinamento e alla depredazione che minaccia l'uomo ora.

Fortunatamente, non tutto in futuro appare così offuscato.

Come sempre, l’uomo non è solo: sono state intraprese varie misure affinché gli venga rivelata la conoscenza su modalità innovative più pulite e più sicure per generare energie. Queste tecnologie completamente nuove trasformeranno la vita quotidiana, lasciandogli il tempo e la carica necessari per esplorare il proprio essere e il proprio proposito.

Così dotato, l'uomo apprenderà a lavorare e a vivere in sintonia con la natura, persuaso dalla propria ricchezza: una cornucopia traboccante, atta a sostenerlo in tutto quanto desideri o necessiti. Quando l’umanità vedrà il Cristo, il fulcro della questione sarà molto chiaro: gli uomini dovranno affrontare la sfida di lavorare assieme per la prosperità di tutti, o di lasciar risuonare a morte la campana per un pianeta già pesantemente esausto, ponendo così ai massimi livelli di pericolo il proprio futuro.

Maitreya in Sé, non ha dubbi sul fatto che gli uomini ascolteranno e risponderanno alla Sua chiamata.
  (SI, maggio 1989)

Da Share International, maggio 2019

linea orizzontale inizio pagina

Una fase senza precedenti

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme

Benché non sembri essere il caso, l'umanità si dirige fermamente verso il suo destino.

Nonostante le tensioni e le inquietudini suscitate dalla situazione attuale, noi, i vostri Fratelli Maggiori, siamo pienamente fiduciosi che gli uomini prenderanno coscienza dei pericoli e agiranno in tempo utile per risolverli.

Questa fiducia, in gran parte, si basa sulla conoscenza del fatto che l'umanità non è abbandonata a se stessa, ma che, di fatto, beneficia delle nostre attenzioni e della nostra assistenza.

Non consideriamo gli uomini come se fossero separati da noi, bensì come fratelli più giovani sul cammino evolutivo, che si ritrovano ad affrontare e risolvere, con il nostro aiuto, le molteplici difficoltà che questo cammino presenta loro, siano essi ignoranti o saggi.

Fiducia

L'umanità dovrebbe comprendere che questa non è una fase ordinaria o abituale; si tratta infatti di una fase giunta al suo apogeo, sia per estensione che per carattere, di un'epoca senza precedenti.

Già solo per questa ragione i problemi e i pericoli sono ingranditi e vanno affrontati con la massima prudenza, sia da parte degli uomini sia da noi.

La nostra presenza fisica fra gli esseri umani, seppur finora in numero relativamente limitato, assicura che il nostro aiuto sarà consistente come non mai e proporzionato all'incarico.

La nostra fiducia è rafforzata dal fatto che il nostro Grande Leader, Maitreya stesso, è presente fra gli uomini. Le Sue risorse sono immense.

Dal retroscena, per ora, lavora assiduamente per portare pace e progresso nelle questioni dell'umanità, cercando, nei limiti della Legge, di appianare i numerosi interessi divergenti e di creare così le condizioni da cui dipende la vera pace.

Solo la giustizia apporterà la pace a cui l'umanità aspira, e solo quando regnerà la giustizia, la guerra diverrà un ricordo sbiadito.

In quasi tutte le nazioni, l'operato di Maitreya si manifesta con la creazione di reti di collaboratori in ogni ambito; ed è in questo modo che tesse le strutture del rinnovamento.

Questi lavoratori prescelti conoscono bene il loro compito: presto emergeranno, apportando un nuovo modo di pensare, evidenziando quanto sia imperativo, fare della giustizia l'obbiettivo principale dell'uomo.

Essi mostreranno che solo la giustizia potrà porre fine al fardello della guerra, alla pestilenza del terrore, e che solo la ricostruzione razionale delle nostre strutture economiche saprà rendere possibile questa giustizia e riunire l'umanità su basi di fiducia.

Così sarà, e a questo modo la saggezza e i precetti di Maitreya impregneranno e influenzeranno il pensiero degli uomini.

Molti adesso stanno rispondendo ai suoi insegnamenti. In ogni nazione, si formano dei gruppi che manifestano per una vita migliore per gli uomini, reclamando la fine della guerra, giustizia e libertà per tutti, e la condivisione quale naturale e unica via per garantire il futuro della razza.

Non abbiate paura, l'umanità si desta all'appello, e la vittoria è assicurata.
  (SI, dicembre 2003)

Da Share International, aprile 2019

linea orizzontale inizio pagina

La chiave verso il futuro

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme

È con tristezza che osserviamo gli sforzi incessanti degli uomini per risolvere i loro problemi coi metodi del passato. Questi problemi sono molti e sono connessi al futuro così come al presente. In gran parte sono reliquie del passato e rappresentano un pesante fardello per le società germoglianti di oggi. Persi nella loro feroce battaglia per i mercati economici, i governi ovunque provano ogni modo convenzionale per ottenere sicurezza e forza, sviluppo e rinnovamento, e stabilità in mezzo al cambiamento. È un compito impossibile.

Ma c'è una risposta a tutti i loro guai, una soluzione a tutti i loro problemi, sebbene, finora, nessuno fra loro si sia arrischiato a bisbigliare quella parola che in un istante li libererebbe e nel contempo il mondo, proiettandolo in un baleno nella nuova era di Rettitudine e Verità. Lasciamo risuonare questa parola, che il mondo dimostri la nuova civilizzazione, la nuova società. Che la parola sia ascoltata ovunque, e che l'uomo risponda.

La parola è il suono della rettitudine e il suono della verità. La parola unisce tutti gli uomini e costruisce la Fratellanza umana. La parola giace teneramente nei cuori, portando felicità a tutti. La parola è saggia e generosa, piena d'amore. La parola è condivisione, la chiave verso il futuro.

La condivisione è la risposta a tutti i problemi degli uomini. Condivisone è un altro modo per dire divinità. La condivisione pone l'uomo al suo più alto livello possibile, poiché apre la porta alla fiducia. La condivisione condurrà gli uomini ai piedi di Dio.

Quando gli uomini impareranno a condividere, conosceranno il significato della vita. Quando gli uomini condivideranno si sentiranno elevati e ameranno ciò che fanno. Condividere renderà gli uomini completi, renderà l'umanità Una.

Non c'è fine al concetto di condivisione. Esso comproverà la salvezza degli uomini.

Dichiarazioni solenni

Quando gli uomini vedranno Maitreya sentiranno queste parole di Verità. Ascolteranno le Sue dichiarazioni solenni con cuore aperto, e rispondendo, invocheranno la fine di tirannia e ingiustizia. Si raduneranno intorno a Lui ed Egli sarà il loro portavoce. Presto gli uomini vedranno il Suo viso. Presto presenterà le Sue idee al mondo conducendolo oltre la vecchia era. Egli è vicino agli uomini ora. Egli non può essere negato. Il suo amore satura ora i piani sottili, mettendo in evidenza il cambiamento.

Considerate questo: senza l'aiuto di Maitreya, l'uomo è condannato. Aspettiamo con fervore la risposta degli uomini.
  (SI, novembre 2005)

Da Share International, marzo 2019

linea orizzontale inizio pagina

Un nuovo inizio

Articolo del Maestro – tramite Benjamin Creme

Quando l’umanità comprenderà quanto in fondo è caduta, farà il punto della situazione onde tornare al buon senso e alla sicurezza. Certo, questo richiederà del tempo, considerato che la caduta dalla Grazia alla corruzione e al caos attuali ha una lunga storia.

Per millenni, l'uomo si è allontanato da quella sua matrice spirituale che un tempo ne disciplinava l’esistenza, trascurando la propria origine, la propria meta, mentre le Tenebre ne offuscavano la memoria, imbrigliando gli animi.

Abbagliato dai duplici miraggi di Materia Tempo, l'uomo si sta destando solo ora da un lungo sogno, penoso e illusorio.

Inutile dire che singoli individui si sono elevati al di sopra delle masse, dirigendo il loro cammino attraverso la nube d’ignoranza verso un po’ di Luce. Sono le stelle luminose rimaste fedeli alla conoscenza oltre che alla meta delle propria anima, diventando un faro esemplare per gli altri.

Questi uomini e donne eccezionali hanno consentito alla verità sull’eterno viaggio dell’uomo nella crescente consapevolezza, di rimanere viva anche nei periodi più bui.

Ora, mentre varchiamo la sfera dell'Acquario, si apre un nuovo capitolo con un nuovo inizio per l'umanità.

Per millenni, l’umanità si è dibattuta nell’oblio, ignorando che un gruppo di Fratelli Maggiori osserva il suo zoppicante progresso, guidandola nella risoluzione dei problemi e dei pericoli che essa stessa ha generato.

Ora, i Fratelli possono finalmente uscire allo scoperto e mostrarsi agli uomini, possono insegnare apertamente e guidare l’umanità.

Come Fratelli, i Maestri portano una nuova comprensione del vero legame che esiste tra gli uomini.

Come Maestri, i Fratelli esporranno agli uomini la saggezza e la conoscenza che un giorno diverranno le loro, accelerando così la realizzazione delle loro aspirazioni.

Come Amici e Consiglieri, mostreranno agli uomini un modello di quanto si può raggiungere, e accelerare così il passo nel cammino della razza umana.

Essi giungono per insegnare e per accompagnaci, per offrire il loro aiuto a tutti.

Il loro Grande Leader, Maitreya, è pronto per un viaggio incomparabile, esclusivo, che lo condurrà pubblicamente, in piena luce, più vicino ai cuori e alle menti delle genti.

Il suo insegnamento spronerà gli uomini a trasformare e a ricostruire la propria vita al meglio e a forgiare il futuro più affine al Piano.

Così l'umanità risorgerà, riavvicinandosi al culmine del suo percorso, già raggiunto nel lontano passato, e dal quale essa discende.

Nient’altro che la volontà dell’uomo stesso può impedire quest'ascesa.

L’umanità si trova ad affrontare un tempo di prova senza precedenti nella sua lunga storia, ma l'avanguardia dei Maestri è fra di essa ed il suo futuro è assicurato.

Maitreya, si erge dietro le quinte, pronto ad emergere e ad affrontare la sprovvedutezza e l’ignoranza di questo tempo.

Egli ha radunato degli aiutanti di ogni continente, uomini e donne di ogni razza e credo.

Unitamente, essi sono pronti a dar battaglia all’ignoranza e all'avidità, all'egoismo e alla crudeltà, e sono certi della loro vittoria.
  (SI, dicembre 2000)

Da Share International, gennaio-febbraio 2019

inizio pagina